Utilizzare il terminale per bloccare i siti web su Mac

Mac OS X ha il file Hosts come Windows. Possiamo modificare gli host via terminale su un Mac per bloccare siti Web specifici che non sono autorizzati a visitare.

  • Per modificare il file hosts e aggiungere una nuova voce di blocco, Aprire il terminale e digitare la seguente riga di comando (Ti verrà chiesto per la password di root perché si tratta di un file di sistema):
    sudo nano /etc/hosts
  • Questo farà apparire una finestra di Nano che assomiglia a quello riportato di seguito. Yahoo è stato aggiunto all'elenco di blocchi come si può vedere. Per bloccare qualsiasi altro sito, semplicemente digitarlo nello stesso formato.
Nota:

una sola riga, un sito. E non dimenticare di aggiungere"www"se l'URL è stato preceduto da"www”, o non funziona con Safari.

  • Fare clic su CTRL+X e premere Y nella vostra tastiera per salvare buffer modificato, e quindi premere INVIO per tornare al terminale.
  • Si prega di eseguire il seguente comando nel terminale per prendere le modifiche prendere in vigore:
    Se si utilizza Mac OS 10.4. x, si prega di digitare quanto segue e premere INVIO:
    lookupd –flushcache
    Per Mac OS 10.5. x e versioni successive, può essere fatto inserendo il seguente e premere INVIO:
    sudo dscacheutil –flushcache

Modificando il file Hosts possiamo bloccare tutti i siti che vogliamo su Mac. Ma noi non consigliamo di esso quando non siete abbastanza esperti di Mac. C'è un'alternativa facile per voi: utilizzando Aobo Web Filter per Mac. Rende il lavoro di blocco più comodo e potente.

Scarica Aobo Internet Filter per Mac Free Trial istantaneamente!

Tag: , , , , ,

Categoria: Filtro Mac Learning Center

Prodotti che potrebbero interessarti